Allestimenti interni

L'arredamento è importante per migliorare la qualità dello spazio e di conseguenza la qualità della vita dell'animale. In termini di priorità l'arredamento che richiede la gabbia può essere diviso in una gerarchia di bisogni: fisiologici, sicurezza e comportamento.
Una caratteristica chiave dell'allestimento è che può essere alterato continuamente, fornendo così una forma di arricchimento ambientale. 

Una gabbia/voliera ben allestita permette anche di sviluppare una vasta gamma di comportamenti locomotori: volare, volteggiare, arrampicarsi, bilanciarsi, bagnarsi, saltellare, camminare, appendersi, scavare ecc.

 

COMPORTAMENTO   ESEMPIO DI ALLESTIMENTO
Evitare predatori
 Vegetazione, strutture per arrampicare, posatoi, scatole per nascondersi, barriere visive
Riproduzione
 Rifugi, nidi, piante
Cognizione
 Mangiatoie puzzle
Comfort
 Aree di riposo, docce, zone per il bagno
Dissetarsi
 Stagni, fontane, abbeveratoi
Eliminazione
 Fondo per feci
Esplorazione
 Giochi, nuovi oggetti
Ricerca del cibo
 Dispositivi per il foraging, mangiatoie, ciotole, piante
Apprendimento
 Mangiatoie puzzle, giochi, nuovi oggetti
Locomozione
 Strutture per arrampicare, posatoi, vegetazione, foraging, spazio per bagnarsi
Gioco
 Giochi, nuovi oggetti, piante
Rifugio
 Nidi, rifugi, piante, tunnel, copertura tetto
Riposo
 Piattaforme, ripiani, nidi, rifugi, posatoi
Riparo sociale
 Barriere visive, rifugi, strutture per arrampicare
Interazione sociale
 Piattaforme per il riposo, strutture per arrampicare, giochi, nuovi oggetti, mangiatoie puzzle
Regolazione termica
 Ripari, rocce/sassi caldi, posatoi di legno
Vigilanza
 Piattaforme, piante, strutture per arrampicare

 

 

- POSIZIONE DI POSATOI, GIOCHI ED ALTRI ELEMENTI: il posizionamento di questi elementi sono indispensabili per garantire all'animale la giusta possibilità di movimento, permettendogli quindi di essere fisicamente e mentalmente sano. Alcuni pappagalli non volano bene proprio come conseguenza di non avere lo spazio adatto per farlo, con una conseguente atrofizzazione dei muscoli del volo. 

Un ambiente stimolante in cui muoversi permette di: promuovere una vasta gamma di comportamenti motori, aumentare la forza fisica, aumentare la coordinazione occhio/zampe, stimolare le capacità cognitive e mnemoniche (soprattutto spaziali) e aumentare il senso di sicurezza.
Cambiare spesso la posizione dei giochi in gabbia è importante per stimolare il senso di esplorazione: anche in natura alcuni frutti possono essere difficili da raggiungere, necessitando movimento. Può essere quindi utile appendere i giochi in angoli difficili da raggiungere, lontano dai posatoi, in modo che per giocarci il pappagallo sia costretto a muoversi e appendersi a testa in giù, o posizionare le ciotole di acqua e cibo distanti fra loro in modo che per arrivarci il pappagallo sia costretto a volare o comunque a spostarsi.

 

- POSATOI: Utilizzare posatoi fatti di materiali naturali, di diametri e materiali diversi, non solo rigidi, ma anche corde (di iuta, canapa o cotone) o rami flessibili che permettano di arrampicarsi, volteggiare e stimolare l’equilibrio.
Le corde (di materiale tipo canapa) sono un ottimo stimolo, non solo perché stimolano il movimento e l'esercizio, aiutano a ricostruire la muscolatura nel caso di pappagalli debilitati e spesso durano più dei posatoi di legno, oltre ad essere uno stimolo anche per la masticazione. Inoltre spesso i fili di corda possono essere utilizzati per nidificare.
È importante però controllare sempre lo stato delle corde, se usurate possono diventare molto pericolose portando l'animale a rimanere impigliato, per questo è meglio preferire corde naturali che l'animale può spezzare col becco, così che in caso resti impigliato possa liberarsi.
Se si utilizzano catene (di plastica o acciaio inox) è indispensabile che siano a maglia grossa, perché le zampe o unghie potrebbero rimanere impigliate nelle maglie.
Usando legno e corde si può anche costruire dei ponti sospesi da appendere.

 

rami freschi

- RAMI FRESCHI: in natura i pappagalli usano costantemente il becco non solo per aprire gusci di noci e frutti, ma anche per creare i loro nidi nei tronchi d'albero, col risultato che anche in cattività amano distruggere. Rami freschi da scortecciare (non trattati e non tossici) sono dunque uno dei passatempi migliori per i nostri pappagalli, specie se forniti con foglie e fiori o frutti. Se l'animale non mostra interesse per questo tipo di attività si può provare a fornire rami con legni più teneri, perché molti pappagalli preferiscono le cose che possono distruggere più facilmente.

Fornire piante fresche non solo riduce lo stress associato alla cattività, ma promuove anche i comportamenti naturali e incentiva la riproduzione. Mettere a disposizione rami con foglie fresche è non solo un passatempo, ma anche un buon modo per nascondersi/sentirsi protetti e un ottimo foraging sia dal punto di vista nutrizionale che dal punto di vista di stimoli mentali. Sono spesso preferiti a qualsiasi gioco perché il pappagallo può dedicare anche ore a spogliarlo delle foglie, masticare il legno e togliere la corteccia.

Alcuni pappagalli potrebbero anche essere stimolati a usare il legno per creare nidi. Alcune piante sono particolarmente adatte perché hanno importanti sostanze nutritive.

Nella sezione Schede si può vedere che fiori e piante si può utilizzare.

 

- GIOCHI: inizialmente, per un animale non abituato, i nuovi giochi possono rivelarsi una fonte di paura da evitare. Una volta non percepiti come minaccia, può seguire un tentativo di esplorazione del gioco prima che questo venga utilizzato. Al contrario, per un animale abituato a giochi e oggetti nuovi, la risposta può essere quella di utilizzarlo ed esplorato subito o perfino di eccitazione. Gli animali imparano e ricordano come funzionano i giochi e quali comportamenti stimolano.
L'aggiunta di giochi è la più diffusa forma di arricchimento ambientale, perché di facile reperibilità, semplicità di utilizzo (basta appenderli in gabbia) e di maggior familiarità per la società umana.
Tendiamo a pensare ai giochi come oggetti che stimolano un comportamento di gioco; il gioco può essere diviso in tre tipi: gioco solitario motorio, gioco con un oggetto, gioco sociale.

giochi

Perché gli animali giocano? Secondo gli studi solo i mammiferi e gli uccelli giocano, una delle ragioni è che il gioco fornisce all'animale l'opportunità di praticare i comportamenti/capacità necessari per la sopravvivenza in natura. Giocare con gli oggetti coinvolge la manipolazione di oggetti, aiutando così la coordinazione motoria e visiva. I comportamenti di gioco sono più comuni in animali giovani che non in soggetti adulti, con l'eccezione degli animali pet.
Il problema con il gioco legato agli oggetti è differenziarlo dalla semplice interazione con l'oggetto: la maggior parte degli animali interagisce con gli oggetti in genere con lo scopo di muoverli, ma questo non è giocare. Dato che il comportamento di gioco è la pratica di varie abilità/capacità comportamentali, bisogna pensare all'uso di diverse tipologie di gioco per promuovere l'espressione di diversi comportamenti, e non fornire quindi semplicemente degli oggetti a caso. Il gioco con gli oggetti non deve essere solo un mezzo per ottenere cibo, ma anche per sviluppare capacità sociali, di esplorazione, e di raccolta di informazioni dell'ambiente che circonda l'animale.
Una caratteristica dei giochi è che smettono di essere usati nel giro di meno di una giornata, e uno dei maggiori errori è proprio quello di fornire all'animale più giochi allo stesso tempo, col risultato che i giochi vengono abbandonati inutilizzati in gabbia per settimane, mesi o anni. Per questo è consigliato, per rendere l'uso dei giochi più effettivo, di inserirne in gabbia pochi e rimuoverli a fine giornata, sostituendoli il giorno dopo con giochi di diverso tipo, riproponendo quelli già usati dopo qualche settimana. L'esposizione ripetuta a nuovi giochi riduce anche la paura di nuovi oggetti. 

Nella pagina dedicata al Gioco si può trovare idee su come realizzare giochi da se.

 

rifugio- NIDI: Permettere al pappagallo di costruire da sé il proprio nido, fornendogli e cambiando i materiali in base alla specie, può essere una fonte di stimolo positiva (questo può essere una fonte di stimolo per coppie in voliera, ma non è consigliato per pappagalli pet, specie se a rischio di ovodeposizione). La scelta della posizione, la costruzione e il mantenimento del nido sono una parte importante della attività dei pappagalli riproduttori in voliera.

 

- RIFUGI: Aggiungere rami freschi, in cui il pappagallo può giocare e nascondersi, e rifugi dove l’animale può sentirsi sicuro e protetto (anche in questo caso per alcuni soggetti pet potrebbe però essere confuso con un nido e stimolare così dei comportamenti riproduttivi).

 

 

 


ALLESTIMENTI INTERNI PER GABBIA
 
View the embedded image gallery online at:
http://kiwitan.com/habitat/interno#sigProId4a48508013

ALLESTIMENTI INTERNI PER VOLIERA
 
View the embedded image gallery online at:
http://kiwitan.com/habitat/interno#sigProId39b49679f6

TOP